Pino Jodice e Jordan Corda – “Tribute to Chick Corea”

12 giugno 2022 21:00 Birrjazz

BIRRJAZZ

presenta

domenica 12 giugno ore 21.00

PINO JODICE E JORDAN CORDA
Jazz for two keyboards
“Tribute to Chick Corea”

Pino Jodice, piano – arranger – composer
Jordan Corda, vibes

Armando Anthony Corea, detto Chick dal nonno paterno, è uno dei capo scuola del pianoforte jazz più influenti tra le nuove generazioni di pianisti e compositori. Vincitore di 25 Grammy Awards. Ad un anno dalla sua scomparsa Pino Jodice e Jordan Corda decidono di riproporre con i loro arrangiamenti e con una formazione eccezionale che va dal duo al quintetto, il repertorio di Chick Corea attraversando sia il mondo acustico come “Now He sings now he sobs”, Three Quartet, ecc.. fino ad arrivare ad alcune perle del suo repertorio fusion soprattutto quello con l’utilizzo del fender rhodhes in cui diventa un punto di riferimento da Miles in poi. Non mancheranno alcune composizioni di Pino Jodice, a Corea dedicate, per allargare i confini dell’ispirazione e sviluppare nuove idee dagl’insegnamenti di un grande Musicista come Chick Corea.

Supplemento di € 12,00 sulla prima consumazione.
Al di sotto dei 25 anni il supplemento è di € 10,00 con consumazione inclusa (birra o soft drink).
Info e prenotazioni 0771737163 – 3358255710

PINO JODICE
Pianista, compositore, arrangiatore, direttore d’orchestra jazz e docente di composizione jazz del Conservatorio G. Verdi di Milano, vanta una trentennale esperienza in orchestra sia come strumentista che come compositore arrangiatore e direttore. Pluripremiato e vincitore di oltre 11 primi premi di composizione e arrangiamento per orchestra jazz, nel 2002 riceve il premio Positano jazz(Napoli) e il premio palazzo Valentini Jazz(Roma) come “The best new Talent”, pianista, compositore e arrangiatore. Collabora come pianista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra con Mike Stern, John Scofield, Bradford Marsalis, Gary Burton, Dave Douglas, Bob Brookmayer, Bill Holmann, Maria Scheneider, Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Orchestra e coro dell’Accademia Nazionale di santa Cecilia, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento, PMJO – Parco della Musica Jazz Orchestra, VJO – Verdi Jazz Orchestra, ONJ – Orchestra Nazionale Jazz dei Conservatori Italiani, SNJO Scottish National Jazz Orchestra, SJO – Salerno Jazz Orchestra, OJS – Orchestra Jazz della Sardegna, OJS Orchestra Jazz della Sicilia, Orchestra Jazz Parthenopea, Area M Orchestra.

JORDAN CORDA
Jordan Corda, giovane vibrafonista Cagliaritano del 1994, inizia gli studi di batteria all’età di 6 anni per poi intraprendere in parallelo lo studio in percussioni classiche e successivamente quello del vibrafono jazz, laureandosi con lode al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e prendendo lezioni in Italia con Andrea Dulbecco, Luca Mannutza, Michele Bozza e Pierpaolo Bisogno e in Olanda con Miro Herak. Partecipa a importanti jazz festival e rassegne tra i quali l’European Jazz Expo, Calagonone Jazz Festival, JazzMi, Blue Note Off, Culture Festival, Bovale Jazz, Una Nave di Libri per Barcellona, Novara Jazz, Bollate Jazz Meeting, Monfrà Jazz Fest e svolge un’intensa attività live nei più importanti jazz club e teatri Italiani collaborando con musicisti quali Gianni Cazzola, Paolo Recchia, Tino Tracanna, Attilio Zanchi, Pino Jodice, Andrea Dulbecco, Alberto Gurrisi, Alberto Mandarini, Andrea Rea e altri. Oltre a svolgere varie masterclass e seminari, intraprende un’intensa attività concertistica con alcune importanti orchestre jazz Italiane, in particolare con l’Orchestra Jazz della Sardegna (feat. Mario Biondi); in più occasioni e ancora oggi con la Verdi Jazz Orchestra diretta dal M° Pino Jodice assieme a special guests come Dave Douglas, Tullio De Piscopo, Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Juan Carlos Albelo Zamora; con l’AreaM Jazz Orchestra feat. gli Inside Jazz Quartet, Matt Renzi, Pino Jodice, Oscar Del Barba, Paola Folli, Walter Ricci; con l’Orchestra Jazz Nazionale Giovanile a Trieste e Milano. Nel 2016 incide il disco “The Tree of Timeless” di Alessio Zucca e nel 2018 “Rizoma” di Gianrico Manca (feat. Francesca Corrias), nel 2020 “Pitzinnos” di Irreale. Vince il Premio del Pubblico e arriva secondo nella categoria Solisti Jazz del Concorso Nazionale Chicco Bettinardi. Nel 2019 viene chiamato a rappresentare il vibrafono jazz in occasione del concerto “La Notte dei Vibrafoni – Omaggio a Milt Jackson” a cura di Area M. assieme ad Andrea Dulbecco e gli statunitensi David Friedman e Tony Miceli, maggiori esponenti italiani e internazionali dello strumento.

Tipo di biglietto Prezzo Carrello