Peggy Stern & Giulio Martino

25 maggio 2019 21:30 Birrjazz

Birrjazz

presenta

sabato 25 maggio 2019 ore 21,30

PEGGY STERN & GIULIO MARTINO

Peggy Stern, pianoforte
Giulio Martino, sassofono

Sul palco di Birrjazz Giulio Martino, tra le realtà più interessanti del panorama partenopeo, duetterà con Peggy Stern, pianista statunitense di fama mondiale.

“I due artisti, entrati in sala dopo pochi approcci musicali, sono entrati subito in sintonia e a testimoniare questa intesa resta proprio il cd che in copertina si fregia di un giudizio molto positivo di Michael Brecker: “Un duo superbo! – scrive il sassofonista americano. E non gli si può dar torto. Attraverso un percorso misto capace di pescare tra originals (Favela – Body and soul – Stars fell on Alabama – I didn’t what time it was ) e composizione della Stern (Actual Size Flinch – Ipse dixit ), Giulio Martino dimostra non soltanto di non avere timore riverenziale verso una leggenda del pianismo femminile jazz, ma di poter reggere anche un ipotetico confronto con pezzi da novanta del panorama internazionale”. Enzo Gravante

PEGGY STERN
Peggy Stern è nota sia come compositrice che come pianista. E’arrivata al jazz attraverso la musica classica, R&B, e salsa .La sua musica ha in particolare una ampia base etnica. Dedita alla musica classica europea ed americana, la sua musica trae ispirazione dalla tradizione brasiliana, africana, ebrea, irlandese, cubana e dalle influenze del jazz tradizionale. Eclettica davvero!
Peggy ha composto, suonato, registrato, e realizzato tourneé con varie formazioni: dai solo agli ottetti ai cori jazz .Le sue composizioni spaziano dai pezzi altamente originali agli standards jazz riarrangiati.  “Everything she writes wants to dance”.( Ken Dais of Jazziz).
Conoscere il background di Peggy spiega la varietà dei suoi gusti musicali. Ha cominciato a suonare il piano classico in giovane età, ha continuato i suoi studi alla  Eastman School of Music, ed ha conseguito un Masters Degree, ancora in musica classica al New England Conservatory. Dopodiché ha cominciato ad improvvisare. Durante la sua permanenza in San Francisco, P. ha suonato in una salsa bands: Azteca and Supercombo with Benny Vallarde. Ebbe una parte  in una band di  R&B  (chiamata Cat’s Cradle) con la cantante Linda Tillery, e fu  istruita da Paul Jackson (bass) e Mike Clark (drums) della Herbie Hancock Headhunter band.
Successivamente Peggy si trasferisce a New York, assorbe gli stili pianistici dei grandi, come  Jimmy Rowles e Tommy Flanagan.  Peggy ha lavorato e realizzato  tourneé con molti meravigliosi musicisti: Lee Konitz, Diane Schuur, Jay Clayton, Gary Peacock, Gene Bertoncini, Bud Shank, Red Holloway, Billy Drewes, Machito, Puck Fair, Bobby Shew, Gerry Mulligan, Eddie Henderson, Emily Remler, per nominarne alcuni.
Peggy ha effettuato tourneé in tutta l’Europa, USA, Canada e Giappone. Recentemente è reduce da un suo primo tour, di successo in Australia, suonando al Manly Jazz Festival, the Basement (Sydney), Bennett’s Lane (Melbourne), ed in mumerosi altri posti.
Inoltre, Peggy ha lavorato negli ultimi 20 anni come docente , nei colleges negli Stati Uniti. Ha tenuto workshops in tutta Europa (Svizzera, Svezia, Danimarca, Italia), e Stati Uniti.
Qualche anno fa, Peggy ha cominciato ad interessarsi di cori jazz ed ha iniziato a scrivere per gruppi vocali, sia standard che originali.

GIULIO MARTINO
Nato a Napoli, 1961, sax tenore e soprano, ha un suono secco, diretto, priva di fronzoli, va dritto al cuore della musica e ne racconta la storia.. Ha un respiro internazionale, adotta un linguaggio universalmente riconoscibile, metropolitano, al di fuori di schemi propriamente nostrani.
Si avvia alla musica prima suonando la batteria e dopo il pianoforte. All’età di di diciotto anni passa al sax alto ed in seguito al sax tenore approfondendo la tecnica con Steve Grossman e Jerry Bergonzi.Da allora la carriera di Giulio Martino si arricchisce di numerose ed importanti collaborazioni con musicisti italiani e stranieri, su tutti Eliot Zigmud, Steve Smith, Miroslav Vitous, Daniel Humair Dusko Gojkovich , Gene Jackson, Norma Winstone, Peter Herskine, Antonio e Ferdinando Faraò, Luigi Bonafede, Antonio Zambrini e Arrigo Cappelletti.
Per molti anni è componente del gruppo Elbas,guidato batterista Antonio Golino e il sassofonista dell’ Essential Team e del Joe Zawinul Tribute, del bassista Pippo Matino. Nel 2006 partecipa all’incisione del cd di Matino intitolato Essential Team, che vede la partecipazione di Stefano Di Battista. Di quegli anni è anche la collaborazione con la pianista americana Peggy Stern. Dopo una serie di concerti, i due nel 2004 un disco, molto apprezzato dalla critica nazionale ed internazionale, intitolato Duality. Le note di copertina sono del grande Michael Brecker.
La collaborazione con Peggy Stern avrà un seguito concretizzandosi in un secondo pregevole disco pubblicato nel 2008, Blood & Treasure. Il lavoro è in quartetto con Giuseppe Bassi al contrabbasso e Mimmo Campanale alla batteria. Tra questi due dischi si pone Changing Trane (2006), un progetto in trio dedicato a John Coltrane, con Valerio Scrignoli alla chitarra e Alfredo Laviano alle percussioni. In seguito, nel 2007, diventa uno spettacolo teatrale
Nello stesso anno vede la luce un interessante lavoro sulle musiche di Wayne Shorter realizzato in duo con il pianista Arrigo Cappelletti. La fruttuosa collaborazione con Cappelletti prosegue nel corso degli anni portando i due a incidere un disco bello e intenso intitolato Mysterious (2011). Il lavoro riceve critiche favorevoli in Italia e all’estero. La rivista tedesca “Musikmagazine” lo classifica tra i migliori cd jazz dell’anno 2011. Martino è presente in oltre cinquanta pubblicazioni discografiche.E’ primo sassofono tenore dell’ Orchestra Napoletana di Jazz.
Conduce un’intensa attività didattica e concertistica; inoltre si esibisce con un trio, a suo nome, con Gianluigi Goglia al basso e Pietro Iodice alla batteria.

Supplemento di € 15,00 sulla prima consumazione.
Al di sotto dei 25 anni il supplemento è di € 10,00 con consumazione inclusa (birra o soft drink).
Info e prenotazioni 0771 737163 – 335 8255710